Come costruire un mangiapannolini fai da te? Info, guida

mangiapannolino home made

Come costruire un mangiapannolini fai da te? Ma soprattutto è possibile? Ci sono diverse soluzioni che si possono adottare se non si vuole acquistare un maialino. Di seguito vedremo alcune idee e come realizzarle. Ma ci sono anche delle precisazioni da fare: un maialino fai da te non sostituisce assolutamente la comodità del vero mangiapannolino. Riprodurne le tecniche che permettono a questo oggetto di impedire il diffondersi di odori e germi è molto difficile. Tuttavia possiamo ingegnarci e fare del nostro meglio.

Mangiapannolino basic: come si fa

Parliamo di un modello base, molto semplice che non richiede chissà quale impegno per realizzarlo.

Occorrente:

  • secchio della spazzatura con apertura a pedale
  • sacchetti della spazzatura
  • scatoletta di cartone con apertura sopra

Come farlo:

1. posizionare due sacchi robusti della spazzatura dentro il secchio a pedale
2. mettere i sacchetti della spazzatura dentro la scatoletta di cartone
3. posizionare un sacchetto aperto dentro i sacchi della spazzatura
4. dopo aver buttato il pannolino sporco legare bene il sacchetto

Quindi si procede così: si mette un nuovo sacchetto aperto, ci si butta il pannolino, lo si chiude e via dicendo.

Il bidone a pedale è utile per poter avere le mani libere durante il procedimento. Si consiglia di usare i sacchetti per le deiezioni dei cani perché sono più resistenti. Controllare sempre che nessun sacco sia bucato.

Mangiapannolino antiodore: come si costruisce

Occorrente:

  • secchio della spazzatura con apertura a pedale
  • sacchetti della spazzatura
  • scatoletta di cartone con apertura sopra
  • argilla espansa
  • bicarbonato

Come si costruisce:

1. per prima cosa si pone uno strato di argilla espansa sul fondo del bidone
2. si mettono i sacchi della spazzatura
3. si pone sul fondo di essi uno strato di bicarbonato di sodio
Si procede quindi come nei passaggi sopra descritti.

E’ sempre bene avere a portata di mano del bicarbonato di sodio ma se manca vanno bene anche sale grosso e polvere di caffè.

Mangiapannolino con chiusura del singolo sacchetto: come si realizza

Occorrente:

  • secchio della spazzatura con apertura a pedale
  • sacchetti della spazzatura
  • scatoletta di cartone con apertura sopra
  • macchina per sigillare i sacchetti

Come si realizza:

5. posizionare due sacchi robusti della spazzatura dentro il secchio a pedale
6. mettere i sacchetti della spazzatura dentro la scatoletta di cartone
7. posizionare vicino la macchina per sigillare i sacchetti
8. imbustare ogni singolo pannolino sporco, sigillare la busta con l’apposita macchina
9. gettare il pannolino nel maialino fai da te

Anche in questo caso consigliamo di munirsi di sacchetti spessi e resistenti, appunto quelli che si usano per le deiezioni dei cani, che talvolta sono anche profumati. Se non si è comunque tranquilli e si temono travasi, usare l’argilla espansa da stendere sul fondo o il bicarbonato di sodio.

Ricarica fai da te per mangiapannolini

Se invece si è acquistato un maialino e si vuole risparmiare sulle ricariche ecco il nostro metodo. Le cartucce originali durano assai, un paio di settimane o forse più e sono molto comode e utili. Però una cartuccia costa intorno ai 10 euro e se l’andiamo a sommare a tutte le altre spese che bisogna sostenere per un bebè è tanto. Questo è un metodo alternativo ma bisogna ricordarsi che occorre anche del tempo per prepararlo. C’è da tenere da tenere presente che gli odori un poco filtrano.

Occorrente:

  • coroncina di chiusura della ricarica originale
  • elastico
  • sacchetti per la spazzatura

Come si fa:

  1. Una volta esaurita una cartuccia originale togliere la coroncina di chiusura.
  2. Tagliare un paio di metri circa di busta dalla ricarica.
  3. Accartocciare la busta tra i due pollici (deve venir fuori come una ciambella)
  4. Senza togliere i pollici dalla posizione infilare il tutto nella vecchia ricarica vuota del mangiapannolino ed incastrarla bene.
  5. Tirare fuori una ventina di centimetri della parte terminale, fare il nodo di chiusura e fermare il tutto con un elastico, perché non si smonti quando la riponete.
  6. Rimuovere l’elastico ed infilarla nel maialino.

Elisa, 34 anni, cagliaritana. Da sempre innamorata della scrittura. Amo scrivere di tematiche che riguardano da vicino le esigenze e i problemi quotidiani delle persone. Mi toccano molto argomenti come l’inquinamento, la decrescita felice, il benessere generale. Cerco sempre di approfondire in modo chiaro e soddisfacente gli argomenti.

6395 6462 6425 6419 6417 6439 6447 6406
Back to top
MangiaPannolino